Il forum libero di www.Guruji.it
Il forum libero di www.Guruji.it
Home | Profilo | Registrazione | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome utente:
Password:
Salva la password
Hai dimenticato la Password?

 Tutti i forum
 Il forum libero di www.Guruji.it
 La Via di Paramahansa Yogananda
 dharma e gli Yuga il mondo sta diventando migliore
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva  

allegra gioia

Italy
Messaggi 270

Spedito - 05/06/2012 :  16:59:59  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
dal libro di Purushottama Selbie and Byasa Steinmetz

Nel libro" La Sacra Scienza " Sri Yukteswar descrive i cicli ricorrenti di sviluppo umano chiamato ciclo degli Yuga (o età).
Egli ci dice che siamo nella metà ascendente
del ciclo, nella seconda età o Dwapara
Yuga. Sri Yukteswar spiega che il ciclo degli yuga è causato da
influenze esterne il nostro sistema solare che influenzano
la coscienza di tutta l'umanità. Come gli yuga
avanzano, l'umanità sempre più manifesta la sua più alta
potenzialità ed esprimerà il
dharma (divina virtù)più e più completamente.Secondo Sri Yukteswar, con la inizio ascendente Dwapara Yuga nel 1900,
l'umanità nel suo insieme si è sviluppata verso
maggiore dharma. Per esprimere pienamente il dharma è
per esprimere il nostro più alto potenziale divino.
Oggi, molti si stanno volgendo nel cieco occhio allo sfruttamento, iniquità e l'ingiustizia,
non può sembrare che il mondo è in realtà vada
sempre meglio! Tuttavia, attraverso il ciclo degli Yuga e l'evoluzione del dharma, Sri Yukteswar offre profondamente una rassicurante
visione di dove sta andando l'umanità.

L'ignoranza, passività e fatalismo
Nel 500 dC all'inizio della salita del Kali Yuga, l'umanità nel suo complesso era ad un basso
Stato e il dharma era solo un quarto sviluppato.
L'intelletto dell'uomo era sordo e l'uomo medio poteva comprendere solo la materia grossolana, che ha portato ad una esperienza di vita vissuto per i sensi.
La motivazione della persona media
era accettazione passiva, che si esprimeva
come l'accettazione fatalistica delle circostanze,senza la volontà di cambiare, o anche il convinzione che le circostanze
potrebbe essere cambiate. E le persone hanno fatto solo semplici,
scelte di base per ridurre al minimo dolore o massimizzare il piacere.
I diritti umani come noi li comprendiamo non esistevano
le persone erano considerate proprietà, sia come veri e propri schiavi, o gli schiavi virtuali come servi della gleba, che erano legate a la terra e soggetto al signore del paese.
Le donne erano soggette ai loro mariti e
padri. I proprietari avevano il potere di vita e di
di morte sui loro schiavi.
La maggior parte delle religioni del mondo esisteva
durante il Kali Yuga, l'Induismo, Buddismo,
Islam, il Cristianesimo. Anche se esaltato nella loro origini, la pratica dell'uomo comune era molto sui rituali. Religioni chiedevano esclusiva aderenza. Sacerdoti assicurato l'obbedienza
e le religioni rivali erano un orrore.
Maggiore conoscenza spirituale esiste,ma era nascosto e protetto in conventi e monasteri, templi e ashram.
Solo pochi erano in grado di Anche se Kali Yuga ha fatto produrre il suo eccelenti poeti, filosofi e uomini di Stato,
e anche erano erette belle chiese, i templi e monumenti, l'esperienza della media dell'uomo è stato quella di accettazione passiva e ignorantedi una vita semplice, dura di base. Il
costumi oppressivi e materialismo di quell'età ha fatto sì che ogni persona ricercava principalmente ciò che serve per sopravvivere fisicamente e massimizzare il
piaceri dei sensi.

La transizione verso Dwapara Yuga

Al crepuscolo del Kali Yuga e la all'inizio del Dwapara Yuga, la gente ha cominciato
ad essere risvegliata sl loro più alto potenziale. Come Sri
Yukteswar dice, la gente ha cominciato ad avere rispetto
per se stessi una volta di più. i modi brutali in cui l'uomo aveva trattato i suoi compagni non erano più possibili e cio ha dato vita ad un apprezzamento della dignità della
l'uomo, l'umanesimo, e l'illuminazione.
Vediamo una prova di questo nel tempi dell'illuminismo (1600 dC -
1800 dC), si faceva affidamento sulla ragione e la scienza. Il
intelletto dell'uomo era svegliato
e la ragione era venuta al primo piano. Con l'inizio di Dwapara
Yuga nel 1900, è dharma è metà sviluppato

La scoperta di energia personale

Mentre l'umanità è la consapevolezza era limitato alla materia in
Kali Yuga, l'avvento di Dwapara Yuga ha portato con sé la
consapevolezza che l'energia è la realtà alla base della materia.
Proprio come la scienza ha ormai separato
i concetti di energia e la materia, così la gente ha scoperto una energia sottile all'interno di
il corpo fisico, la loro forza vitale, e con
questa scoperta è una maggiore capacità di
trasformarsi.
Con questa nuova consapevolezza nasce la
convinzione che, utilizzando la propria energia,
le persone possono influenzare le loro circostanze e
raggiungere i loro obiettivi. Così con l'inizio di
Dwapara Yuga, la motivazione dell'uomo era stato quello di liberarsi dalla l'accettazione passiva
del passato, di sviluppare la volontà, e per cercare di
plasmare il mondo a suo piacimento.

La ricerca della felicità
Oggi, il cittadino medio in uno dei prospere nazioni del mondo ha più
ricchezza, istruzione, e quindi più libertà
a seguire i suoi interessi, che quasi chi ha vissuto durante Kali Yuga. Con Il ciclo dei Yuga
i loro bisogni fondamentali garantiti, molti sono in grado di
fare scelte di vita esclusivamente per il bene della loro
individuale felicità.Questo potrebbe essere il singolo più potente
guida per plasmare le azioni di miliardi di
persone in tutto il mondo di oggi. E la gente
si avvale dellapropria libertà di perseguire verso la loro felicità con dedicato zelo!
Oggi è predominante
occupazine di l'accumulare la ricchezza, la proprietà e altri oggetti; sperimentando infinite variazioni di sensoriali
ed esperienze mentali, guadagnando e l'utilizzo potere personale, e lottando per uso personale realizzazione. E le persone perseguono personale felicità senza riguardo molto
altri.
Non è una bella immagine
Come guardare un bambino crescere, possiamo
lamento alcune delle "fasi" il bambino deve
passare attraverso il suo cammino verso la maturità. Così pure,,
i risultati in questa "fase" di ascendere Dwapara
Yuga è deplorevole: il coinvolgimento di sé,
eccesso di personale, comportamento autodistruttivo,
l'accumulo di ricchezza estrema, a scapito
degli altri, e l'interesse personale non temperata
da considerazioni etiche.

Gran parte Dwapara Yuga, finora, non
dipingere un bel quadro,
e si può simpatizzare con coloro che pensano
il mondo sta andando alla rovescia Nella nostra società di oggi,
tuttavia, esistono coloro che cercano una felicità più duratura
e la realizzazione in inseguimenti altruisti, come ad esempio
servire gli altri o in cerca di gioia interiore, che nasce
la meditazione e l'esperienza interiore. Attualmente,
queste persone tendono a distinguersi in modo significativo
dalla società tradizionale, proprio perché
la maggior parte delle persone tendono a seguire i loro interessi egoistici.
Tuttavia, secondo Sri Yukteswar, l'uomo
si sviluppa verso maggiore dharma. È come se l'umanità nel suo insieme è condotta un continuo esperimento di come trovare
felicità.
Come Thomas Edison, che ha sperimentato
con migliaia di diversi tipi di filamenti per la luce
lampadina prima di trovare quello giusto, l'umanità
sta anche sperimentando, e attraverso prove e errori alla fine imparare a cercare la felicità
in modi che danno risultati più duraturi.

L'umanità sta cercando la felicità e prima della fine del Dwapara Yoga 2400 dc avrà imparyo due lezioni

una - l'esperienza della felicità, la
sensazione di essere felici, è il risultato di movimenti
della nostra forza vitale nei nostri corpi.
C'è una ipnosi, una convinzione di massa,
che, se possiamo semplicemente accumulare abbastanza
cose abbastanza soldi, i piaceri, sufficienti
ci sentiremo veramente
felici. Ma se le cose fuori di noi in realtà
possiedono il potere di renderci felici
saremmo rimasto contento fino a quando abbiamo avuto quelle
cose.
Cercare la felicità fuori di noi,
il più delle volte, ci rende infelici.
La maggior parte delle cose fuori di noi sono al di là del
nostro controllo, e la consumazione perfetta
della maggior parte delle nostre definizioni di felicità
non avviene mai.
La verità è che è la nostra reazione interiore di
cose che ci fa sentire bene, perché il nostro
reazione rilascia un flusso della nostra forza vitale
nel corpo. La grande notizia è che il genere umano
la consapevolezza emergente di energia,
della forza vitale, è il seme che crescerà e
eventualmente conferirà un'intesa che
la felicità e il benessere sono il risultato della la nostra forza vitale che scorre in modo positivo e abbondantemente
attraverso i nostri corpi.
Imparare a dirigere correttamente la vostra forza vitale
e sarete in grado di provare positivo
sentimenti a volontà. Aumentare il flusso di energia
e di sperimentare ancora di più
generosamente - che ci porta al seconda lezione generale del Dwapara Yuga:
L'esperienza della felicità è aumentata
attraverso l'espansione della propria consapevolezza e
simpatie.
Una volta che le persone diventano più consapevoli di
la loro forza vitale, scopriranno che mettendosi a fuoco
solo sui propri contratti di felicità
il flusso della forza vitale. Una generosità di spirito,
un cuore aperto un modo di trattare con gli altri,
una consapevolezza e la preoccupazione per il benessere dei
altri, la disponibilità a sacrificare per il bene
degli altri: questi amplificano il flusso della vitale
forza.
Anche ora noi riconosciamo questo. Persone
come Madre Teresa hanno una realizzazione, perché riconoscono
la saggezza della sua vita, e riconoscono
che la saggezza attraverso si manifesta con il viso gioioso. Come le lezioni
degli anni venanno apprese, la gente alla fine
darà per scontato che il benessere del
gli altri è importante per la loro felicità anche nelle
proprie circostanze.

Avanzamento costante Dharma
Molta gente vive già oggi sanno
questa semplice verità, ma per l'umanità come una
tutto, ahimè, ci vorranno secoli per imparare.
Ma la crescente yuga il suo effetto è inesorabile.
Secondo Sri Yukteswar, sta minuziosamente cambiando la consapevolezza del genere umano,portando un progresso costante del dharma,

da Clarity Ananda traduzioni Allegra Gioia Annalisa.

Modificato da - allegra gioia on 05/06/2012 17:10:11

allegra gioia

Italy
Messaggi 270

Spedito - 06/06/2012 :  16:01:28  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Dharma and the Yugas
—Is the World Getting Better

In The Holy Science Sri Yukteswar describes
a recurring cycle of human development,
called the cycle of the yugas (or ages).
He tells us that we are in the ascending half
of the cycle, in the second age or Dwapara Yuga. [See chart]
Sri Yukteswar explains that the cycle of the yugas is caused by
influences from outside our solar system that affect
the consciousness of all mankind. As the yugas
advance, mankind increasingly manifests its higher potentials and expresses dharma (divine virtue)
more and more completely.According to Sri Yukteswar, with the
start of ascending Dwapara Yuga in 1900,mankind as a whole is developing toward greater dharma. To fully express dharma is
to express our highest divine potential.Today, when many are turning a blind eye to exploitation, inequity, and injustice,
it may not seem that the world is actually
getting better! However, through the cycle
of the yugas and the evolution of dharma,
Sri Yukteswar offers a profoundly reassuring
vision of where mankind is heading.
Ignorance, passivity, and fatalism
In 500 A.D. at the start of ascending
Kali Yuga, mankind as a whole was in a low
state and dharma was only one-quarter developed.
The intellect of mankind was dull
and the average man could only comprehend
gross matter, which led to an experience
of life lived through and for the senses.
The motivation of the average person
was passive acceptance, which expressed itself
as a fatalistic acceptance of circumstances,
without the will to change, or even the
belief that circumstances
could be changed. Most
people made only simple,
basic choices to minimize
pain or maximize pleasure.
Human rights as we
understand them today
did not exist. More often
than not people were considered
property, either as outright slaves, or
virtual slaves such as serfs, who were tied to
the land and subject to the lord of the land.
Women were subject to their husbands and
fathers. Owners had the power of life and
death over their slaves.
Most of the world religions existed
during Kali Yuga—Hinduism, Buddhism,
Islam, Christianity. Though exalted in their
origins, the common man’s practice of them
was very ritualistic. Religions demanded exclusive
adherence. Priests insured obedience
and rival religions were abhorred.
Higher spiritual knowledge existed,
but it was hidden away and protected in
convents and monasteries, temples and ashrams.
Only a few were able to understand
and use inner-directed spiritual practices.
Excerpted from an upcoming book by
Purushottama Selbie and Byasa Steinmetz
25
Though Kali Yuga did produce its highminded
poets, philosophers, and statesmen,
and also erected beautiful churches, temples
and monuments, the experience of the average
man was that of passive and ignorant acceptance
of simple, hard and basic lives. The
oppressive and materialistic mores of the
age meant that each person sought primarily
to physically survive and maximize the
pleasures of the senses.
The transition to Dwapara Yuga
At the twilight of Kali Yuga and the
beginning of Dwapara Yuga, people began
to awaken to their higher potential. As Sri
Yukteswar puts it, people began to have respect
for themselves once more. The brutal
ways in which man had treated his fellows
gave way to an appreciation of the dignity of
man, humanism, and enlightenment.
We see evidence for this in the
timing of the Enlightenment (1600 A.D.–
1800 A.D.), involving a switch
from a reliance on commandments
and authority, religious
authority especially, to a reliance
on reason and science. The
intellect of man had awakened
and reason had come to the
fore. By the start of Dwapara
Yuga in 1900, dharma was onehalf
developed.
The discovery of personal energy
While mankind’s awareness
was limited to matter in
Kali Yuga, the advent of Dwapara
Yuga brought with it the
knowledge that energy is the
underlying reality of matter.
Just as science has now separated
the concepts of energy
and matter, so also have many
people discovered a subtle energy within
the physical body, their life force, and with
this discovery comes a greater ability to
transform themselves.
With this new awareness comes the
conviction that by using their own energy,
people can affect their circumstances and
achieve their goals. Thus with the start of
Dwapara Yuga, the motivation of man has
been to break free of the passive acceptance
of the past, to develop self-will, and to try to
shape the world to his liking.
The pursuit of happiness
Today, the average citizen in one of
the world’s prosperous nations has more
wealth, education, and thus more freedom
to follow his or her interests, than nearly
anyone who lived during Kali Yuga. With
The Cycle of the Yugas
26
their basic needs assured, many are able to
make life choices purely for the sake of their
individual happiness.
This may well be the single most powerful
drive shaping the actions of billions of
people around the world today. And people
are taking advantage of
their freedom to pursue
their happiness with
dedicated zeal!
Today’s predominant
pursuits are: accumulating
wealth, property
and other objects;
experiencing endless variations of sensory
and mental experiences; gaining and using
personal power; and striving for personal
achievement. And people are pursuing personal
happiness without much regard to
others.
Not a pretty picture
Like watching a child grow up, we may
lament some of the “phases” the child must
go through on its way to maturity. So, too,
the results in this “phase” of ascending Dwapara
Yuga are lamentable: self involvement,
personal excess, self-destructive behavior,
extreme accumulation of wealth at the expense
of others, and self-interest untempered
by ethical considerations.
Much of Dwapara
Yuga, so far, does not
paint a pretty picture,
and one can sympathize
with those who think
the world is going to the
dogs.
In our society today,
however, there are
those who seek a more lasting happiness
and fulfillment in selfless pursuits, such as
serving others or seeking inner joy, born of
meditation and inner experience. Currently,
such people tend to stand out significantly
from mainstream society, precisely because
most people tend to follow their self-interests.
Yet, according to Sri Yukteswar, man
is developing toward
greater dharma. It is as
if mankind as a whole is
conducting an ongoing
experiment in how to find
happiness. Like Thomas
Edison, who experimented
with thousands
of different types of filaments for the light
bulb before finding the right one, mankind
is also experimenting, and through trial and
error will eventually learn to seek happiness
in ways that give more lasting results.
Two over-arching lessons
Through mankind’s search for outward
happiness, and before Dwapara Yuga reaches
its end in 2400 A.D., mankind will learn
two over-arching lessons:
One – the experience of happiness, the
feeling of being happy, is the result of movements
of our life force in our bodies.
There is a hypnosis, a mass conviction,
that if we can just accumulate enough
things—enough money, enough pleasures—
Much of Dwapara Yuga, so
far, does not paint a pretty
picture.
Artwork by Dana Lynne Andersen,
see www.awakeningarts.com.
27
we will break through into feeling truly
happy. But if things outside ourselves actually
possessed the power to make us happy
we would stay happy as long as we had those
things.
Seeking happiness outside ourselves,
more often than not, makes us unhappy.
Most things outside ourselves are beyond
our control, and the perfect consummation
of most of our definitions of happiness
never occurs.
The truth is, it’s our inner reaction to
things that makes us feel good, because our
reaction releases a flow of our own life force
in the body. The great news is that mankind’s
newly emerging awareness of energy,
of life force, is the seed that will grow and
eventually bestow the understanding that
happiness and well-being are the result of
our life force flowing positively and abundantly
through our bodies.
Learn to properly direct your life force
and you will be able to experience positive
feelings at will. Increase the flow of energy
and you will experience them even more
generously — which brings us to the second
overarching lesson of Dwapara Yuga:
The experience of happiness is enhanced
through the expansion of one’s awareness and
sympathies.
Once people become more aware of
their life force, they will discover that to focus
only on one’s own happiness contracts
the flow of life force. A generosity of spirit,
an open-hearted way of dealing with others,
an awareness and concern for the welfare of
others, a willingness to sacrifice for the benefit
of others—these expand the flow of life
force.
Even now we recognize this. People
honor Mother Teresa not just because of her
accomplishments, but because they recognize
the wisdom of her life, and they recognize
that wisdom through having seen her
shining eyes and joyful face. As the lessons
of the years are learned, people will eventually
take it for granted that the well-being of
others is as important to their happiness as
their own circumstances.
Dharma’s steady advancement
Many people alive today already know
this simple truth, but for mankind as a
whole, alas, it will take centuries to learn.
But the ascending yuga’s effect is inexorable.
According to Sri Yukteswar, the minutely
changing awareness of mankind, brought
about by dharma’s steady advancement, can
have no other outcome.
Vai ad inizio pagina

n/a

Messaggi 597

Spedito - 12/06/2012 :  09:05:11  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Vai ad inizio pagina

kevin

Switzerland
Messaggi 5

Spedito - 22/06/2012 :  16:10:46  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
#2384; Sri Yukteswarji #2384;
Vai ad inizio pagina
  Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Il forum libero di www.Guruji.it © www.Guruji.it Vai ad inizio pagina
 Image Forums 2001 Snitz Forums 2000