Il forum libero di www.Guruji.it
Il forum libero di www.Guruji.it
Home | Profilo | Registrazione | Discussioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Nome utente:
Password:
Salva la password
Hai dimenticato la Password?

 Tutti i forum
 Il forum libero di www.Guruji.it
 La Via di Paramahansa Yogananda
 Le Sue spoglie mortali...
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Pagina Successiva
Autore Discussione precedente Discussione Discussione successiva
Pagina di 2

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 20/01/2009 :  14:11:13  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Ciao cari amici! MI stavo chiendendo una cosa...visto che non credo di aver mai letto niente a riguardo...
Cosa ne è stato dei resti mortali del nostro amato Guru dopo il suo mahasamadi? Il suo corpo è tornato in India? O è rimasto in America?
Cremato? Sepolto? E c'è un luogo in cui queste spoglie sono attualmente conservate?

Scusate ...vi sembrerà un domanda strana...ma mi incuriosice sapere cosa Yogananda ji ha disposto in merito al suo corpo...

Vi ringrazio tanto per le risposte che sicuramente arriveranno!

In Divina Amicizia.

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)

Franco_An

Messaggi 506

Spedito - 20/01/2009 :  14:42:14  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Cara Lotusflower, Yogananda è sepolto in America.

Molto viene detto a riguardo nelle biografie dei suoi discepoli diretti, per esempio Roy Eugene Davis, Kriyananda, e altri, che hanno vissuto in prima persona il triste evento.

Puoi vedere immagini (e informazioni) molto toccanti a questi indirizzi:
http://www.guruji.it/galleria/UltimiAnni/thumb7.html
http://www.guruji.it/galleria/UltimiAnni/thumb6.html


Modificato da - Franco_An on 20/01/2009 14:44:21
Vai ad inizio pagina

windrunner

Messaggi 24

Spedito - 20/01/2009 :  14:50:00  Mostra profilo  Visita l'homepage di windrunner  Rispondi allegando il testo
Ciao a tutti
Se posso permettermi di fare un "piccola" aggiunta... anche Sri Daya Mata (attuale presidente SRF) ha vissuto in prima persona questo evento. Ecco alcune parole tratte dai "ricordi" di Sri Daya Mata:

"Poi Gurudeva mi disse: “Ti rendi conto che tra poche ore lascerò il corpo?”. Una tristezza indicibile mi strinse il cuore. Poco tempo prima, quando Gurudeva aveva detto che presto avrebbe lasciato il corpo gli avevo domandato: “Che cosa faremo senza di lei, Maestro?"

Potete leggere tutto qui: http://www.yogananda.org/special_ancmnts/75annv/dm_rem_i.html

Ciao!!!
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 20/01/2009 :  15:17:58  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Grazie amici...
In effetti non ho letto le biografie di Devis e Kriyananda...

Vi ringrazio molto...

Jai Guru

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

starkeeper

Italy
Messaggi 451

Spedito - 20/01/2009 :  16:29:25  Mostra profilo  Visita l'homepage di starkeeper  Rispondi allegando il testo
Molti discepoli avanzati come Daya Mata e Norman Paulsen hanno anche avuto la benedizione di vedere il Maestro in carne ed ossa anche dopo la sua morte. :D (adesso non ricordo se ce ne sono altri ma di questi due sono certo)
Vai ad inizio pagina

ivan

Messaggi 36

Spedito - 21/01/2009 :  00:39:24  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da lotusflower

Ciao cari amici! MI stavo chiendendo una cosa...visto che non credo di aver mai letto niente a riguardo...
Cosa ne è stato dei resti mortali del nostro amato Guru dopo il suo mahasamadi? Il suo corpo è tornato in India? O è rimasto in America?
Cremato? Sepolto? E c'è un luogo in cui queste spoglie sono attualmente conservate?

Scusate ...vi sembrerà un domanda strana...ma mi incuriosice sapere cosa Yogananda ji ha disposto in merito al suo corpo...

Vi ringrazio tanto per le risposte che sicuramente arriveranno!

In Divina Amicizia.

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)



Ciao Lotusflower,
se hai "Il Divino Romanzo" nelle note della Self Realization Felloship al termine del testo, troverai una pagina dedicata a interessanti particolari sulla conservazione del corpo del Maestro.
In divina amicizia

Ivano
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 21/01/2009 :  12:58:05  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
[quote
Ciao Lotusflower,
se hai "Il Divino Romanzo" nelle note della Self Realization Felloship al termine del testo, troverai una pagina dedicata a interessanti particolari sulla conservazione del corpo del Maestro.
In divina amicizia

Ivano

[/quote]

Grazie Ivano! Pensa che dovrebbe arrivarmi proprio oggi!
A questo punto sono ancora più ansioisa di averlo!
Ogni parola che mi porta a conoscere di più il mio Mestro è puro nettare per me!

Jai Guru!

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 21/01/2009 :  14:05:38  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
a proposito di libri...scusate, lo so che vado fuori tema...è per non aprire un nuovo argomento...

Sulla rivista della SRF che ho ricevuto insieme alle lezioni parla di un nuovo libro che sarebbe disponibile in edizione italiana. Il titolo in inglese è : "The skilled profession of child rearing".

Ora, io ho guardato in giro ma non mi sembra ci sia in italiano...qualcuno di voi ne sa qualcosa?

Grazie ancora,
Su.

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

Kali

Messaggi 214

Spedito - 21/01/2009 :  18:46:24  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da starkeeper

Molti discepoli avanzati come Daya Mata e Norman Paulsen hanno anche avuto la benedizione di vedere il Maestro in carne ed ossa anche dopo la sua morte. :D (adesso non ricordo se ce ne sono altri ma di questi due sono certo)



Yogananda racconta l'apparizione in carne ed ossa di Sri Yukteswar, ma non sapevo che anche il Maestro avesse fatto la stessa cosa con Daya Mata e altri discepoli: è possibile saperne di più, in quale libro viene riportata la resurezione di Paramahansa Yogananda?
Vai ad inizio pagina

starkeeper

Italy
Messaggi 451

Spedito - 21/01/2009 :  20:27:23  Mostra profilo  Visita l'homepage di starkeeper  Rispondi allegando il testo
Norman Paulsen descrive nella sua autobiografia "The christ consciousness" http://www.amazon.com/Christ-Consciousness-Norman-Paulsen/dp/0941848094 (esistente solo in inglese) come ebbe la grande benedizione di vedere in carne ed ossa il Maestro dopo la sua morte, cosa che peraltro gli era stata anche anticipata dal Maestro prima della sua morte. Lui stesso poi racconta che parlando dell'avvenimento con Daya Mata gli fu detto che accadde una cosa simile anche a lei e ad altri discepoli molto avanzati del maestro (come rajarsi).

La vita e la storia di questo discepolo del maestro sono molto particolari ed inusuali, però vale la pena leggerlo considerando che gettano luce su molte cose strane che ci riguardano (es. UFO, forze del bene e del male e non dico altro per non rovinarvi la sorpresa)... ;)

Piuttosto che fare una traduzione veloce e non perfetta dell'episodio che richiederebbe tempo e non sarebbe valida vi trascrivo parte dell'inglese. ;)

"One hot summer afternoon, of 1952 i arrived home to my single-room apartment. Lying on the bed, i was enjoying reading Walt Whitman's Leaves of grass. Suddenly a gust of wind hit the door. I looked up to see the beloved figure of P. Yogananda walk into the room and close the door behind him. He walked to the foot of my bed and looked down at me; the lustrous eyes of my childhood visions again met my gaze. As he stood there, two figures materialized on each side of him. They were floating in the air in lotus posture, their only garb a loincloth. "They must be the Himalayan yogis of Paramahansaji's childhood visions," i thought. He was with them as he had desired. They hovered in the air beside him in silence. Paramahansaji had on his familiar orange rob of the swami order, and seemed as real and solid as the walls of the room surrounding me. Immediatly i sat up in lotus posture. P Yogananda was now fulfilling his promised return."
... Qui il Maestro gli dice delle cose sulla futura formazione di colonie spirituale (nel quale Paulsen fu coinvolto) ecc..


Tanti saluti e benedizioni,
Marco

PS: adesso non ricordo se qualche altra testimonianza è stata raccolta da Kriyananda nella sua autobiografia anche se sono abbastanza sicuro che lui non ebbe questa benedizione.
Vai ad inizio pagina

ivan

Messaggi 36

Spedito - 21/01/2009 :  22:58:37  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Franco_An

Cara Lotusflower, Yogananda è sepolto in America.

Molto viene detto a riguardo nelle biografie dei suoi discepoli diretti, per esempio Roy Eugene Davis, Kriyananda, e altri, che hanno vissuto in prima persona il triste evento.

Puoi vedere immagini (e informazioni) molto toccanti a questi indirizzi:
http://www.guruji.it/galleria/UltimiAnni/thumb7.html
http://www.guruji.it/galleria/UltimiAnni/thumb6.html






Grazie Franco per averci segnalato questi indirizzi nei quali ho potuto vedere alcune foto per me inedite del Maestro, veramente interessanti.
Cari saluti

Ivano









Modificato da - ivan on 21/01/2009 23:01:45
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 22/01/2009 :  09:21:31  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da starkeeper

"One hot summer afternoon, of 1952 i arrived home to my single-room apartment. Lying on the bed, i was enjoying reading Walt Whitman's Leaves of grass. Suddenly a gust of wind hit the door. I looked up to see the beloved figure of P. Yogananda walk into the room and close the door behind him. He walked to the foot of my bed and looked down at me; the lustrous eyes of my childhood visions again met my gaze. As he stood there, two figures materialized on each side of him. They were floating in the air in lotus posture, their only garb a loincloth. "They must be the Himalayan yogis of Paramahansaji's childhood visions," i thought. He was with them as he had desired. They hovered in the air beside him in silence. Paramahansaji had on his familiar orange rob of the swami order, and seemed as real and solid as the walls of the room surrounding me. Immediatly i sat up in lotus posture. P Yogananda was now fulfilling his promised return."
... Qui il Maestro gli dice delle cose sulla futura formazione di colonie spirituale (nel quale Paulsen fu coinvolto) ecc..


Tanti saluti e benedizioni,
Marco

PS: adesso non ricordo se qualche altra testimonianza è stata raccolta da Kriyananda nella sua autobiografia anche se sono abbastanza sicuro che lui non ebbe questa benedizione.



Grazie Marco per questo regalo! :)

davvero un racconto incredibile...che benedizione vedere il Maestro in carne ed ossa...é vero che Lui è sempre con noi anche se non nel suo corpo fisico ma a volte mi rendo conto che il nostro piccolo Sè, ancora vincolato ai limiti imposti dai sensi, anela fortemente ad avere la sua presenza tangibile!
Che bello sarebbe.... :)

Saluti a tutti!



"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

starkeeper

Italy
Messaggi 451

Spedito - 22/01/2009 :  10:47:28  Mostra profilo  Visita l'homepage di starkeeper  Rispondi allegando il testo
Sono sicuro che quando saremo abbastanza avanzati da raggiungere la suercoscienza potremo vedere e parlare con il Maestro. ;)
Tutti i maestri hanno così insegnato: anche Lahiri Mahasaya quando i suoi discepoli andavano a trovarlo, diceva loro che Lui era sempre alla portata del loro Kutasha (occhio spirituale) e che quindi non era necessario visitare la sua forma mortale. :)

Cmq nella sua autobiografia di uno yogi non traspare la grandezza del Maestro quanto invece nelle autobiografie dei suoi discepoli come Kriyananda in particolare, ma anche di altri. La si vede l'amore, la protezione, l'onnipresenza ed onniscienza del Maestro. :)

Jai Guru!
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 22/01/2009 :  11:40:45  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da starkeeper

Sono sicuro che quando saremo abbastanza avanzati da raggiungere la suercoscienza potremo vedere e parlare con il Maestro. ;)
Tutti i maestri hanno così insegnato: anche Lahiri Mahasaya quando i suoi discepoli andavano a trovarlo, diceva loro che Lui era sempre alla portata del loro Kutasha (occhio spirituale) e che quindi non era necessario visitare la sua forma mortale. :)

Cmq nella sua autobiografia di uno yogi non traspare la grandezza del Maestro quanto invece nelle autobiografie dei suoi discepoli come Kriyananda in particolare, ma anche di altri. La si vede l'amore, la protezione, l'onnipresenza ed onniscienza del Maestro. :)

Jai Guru!



Certo...anche perchè Lui era troppo umile e puro di cuore per stare lì ad esaltare sè stesso! chi invece lo ha amato e ha avuto la fortuna di condividere il cammino di questa vita terrena con Lui può raccontare tutta la magnificienza della Sua persona!
Jai Guru!


"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

Mukunda

Messaggi 1006

Spedito - 22/01/2009 :  18:39:43  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Io non darei credito a cose non ufficializzate dalla SRF !
Vai ad inizio pagina

bazzo

Italy
Messaggi 153

Spedito - 23/01/2009 :  00:48:28  Mostra profilo  Visita l'homepage di bazzo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Mukunda

Io non darei credito a cose non ufficializzate dalla SRF !



Te non daresti... ok ne prendiamo atto.
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 23/01/2009 :  09:25:26  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Mukunda

Io non darei credito a cose non ufficializzate dalla SRF !



Signor Mukunda! Che bello risentirla!
Mi sono mancate le sue puntualizzazioni!!!

In Divina Amicizia!

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

Mukunda

Messaggi 1006

Spedito - 23/01/2009 :  18:33:22  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
bazzo scrisse...
Te non daresti... ok ne prendiamo atto.


Si si, prendine atto........

PS: ciao cara Suzi

Modificato da - Mukunda on 23/01/2009 18:34:13
Vai ad inizio pagina

Uma

Italy
Messaggi 36

Spedito - 07/03/2009 :  16:35:29  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Quando non sarò più che un sogno


di PARAMAHANSA YOGANANDA

Vengo a voi per dirvi di Lui
e della via per chiuderlo nel vostro cuore
e della disciplina che porta la sua grazia.
Per mezzo della mia mente che in silenzio vi parla,
io comunico con voi che mi avete chiesto di guidarvi alla
presenza del mio Amato
o vi parlo con un dolce sguardo espressivo
o con amore vi dico parole sommesse
o, in modo chiaro, vi induco a non allontanarvi da Lui.
Ma quando non sarò più che un ricordo
o un'immagine mentale, o una voce silente,
quando nessun richiamo terreno potrà mai rivelare
la mia dimora nello spazio inesplorato,
quando né lievi implorazioni, né duri, possenti comandi
vi porteranno la mia risposta,
sorriderò nella vostra mente quando sarete nel giusto
e quando avrete torto piangerò coi miei occhi
osservandovi nell'oscurità,
e piangerò coi vostri occhi, forse;
e, sussurrando, parlerò nella vostra coscienza
e ragionerò con voi attraverso la vostra ragione
e amerò tutti attraverso il vostro amore.
Quando non potrete più parlare con me,
leggete i miei Sussurri dall'Eternità;
attraverso di essi
vi parlerò eternamente.
Sconosciuto camminerò al vostro fianco
e vi proteggerò con braccia invisibili.
E non appena conoscerete il mio Amato
e udrete la Sua voce nel silenzio
voi conoscerete anche me in un modo tangibile,
più di quanto mi abbiate conosciuto su questo piano terrestre.
E, inoltre, quando non sarò più che un sogno per voi
verrò a ricordarvi che anche voi non siete altro
che un sogno del mio Celeste Amato,
e quando anche voi saprete di essere un sogno,
come lo so io ora,
saremo tutti per sempre desti in Lui.
Vai ad inizio pagina

lotusflower

Messaggi 171

Spedito - 09/03/2009 :  09:06:22  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Uma

Quando non sarò più che un sogno


di PARAMAHANSA YOGANANDA

Vengo a voi per dirvi di Lui
e della via per chiuderlo nel vostro cuore
e della disciplina che porta la sua grazia.
Per mezzo della mia mente che in silenzio vi parla,
io comunico con voi che mi avete chiesto di guidarvi alla
presenza del mio Amato
o vi parlo con un dolce sguardo espressivo
o con amore vi dico parole sommesse
o, in modo chiaro, vi induco a non allontanarvi da Lui.
Ma quando non sarò più che un ricordo
o un'immagine mentale, o una voce silente,
quando nessun richiamo terreno potrà mai rivelare
la mia dimora nello spazio inesplorato,
quando né lievi implorazioni, né duri, possenti comandi
vi porteranno la mia risposta,
sorriderò nella vostra mente quando sarete nel giusto
e quando avrete torto piangerò coi miei occhi
osservandovi nell'oscurità,
e piangerò coi vostri occhi, forse;
e, sussurrando, parlerò nella vostra coscienza
e ragionerò con voi attraverso la vostra ragione
e amerò tutti attraverso il vostro amore.
Quando non potrete più parlare con me,
leggete i miei Sussurri dall'Eternità;
attraverso di essi
vi parlerò eternamente.
Sconosciuto camminerò al vostro fianco
e vi proteggerò con braccia invisibili.
E non appena conoscerete il mio Amato
e udrete la Sua voce nel silenzio
voi conoscerete anche me in un modo tangibile,
più di quanto mi abbiate conosciuto su questo piano terrestre.
E, inoltre, quando non sarò più che un sogno per voi
verrò a ricordarvi che anche voi non siete altro
che un sogno del mio Celeste Amato,
e quando anche voi saprete di essere un sogno,
come lo so io ora,
saremo tutti per sempre desti in Lui.




Meravigliosa.....

"Serve, love, give, purify, meditate, realize..."(S.Sivananda)
Vai ad inizio pagina

Kali

Messaggi 214

Spedito - 02/04/2009 :  18:53:53  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
scusate, so come ha lasciato il corpo P.Y., ma clinicamente di cosa è morto, non sono stati fatti accertamenti? (infarto?)
Vai ad inizio pagina

starkeeper

Italy
Messaggi 451

Spedito - 02/04/2009 :  19:17:13  Mostra profilo  Visita l'homepage di starkeeper  Rispondi allegando il testo
Non credo siano state fatte analisi, cmq probabilmente "infarto".

Modificato da - starkeeper on 02/04/2009 19:17:27
Vai ad inizio pagina

Mukunda

Messaggi 1006

Spedito - 02/04/2009 :  19:18:09  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Era insensato eseguire gli accertamenti di rito !
Il Mahasamadhi non può essere riferito a nessuna patologia, è semplicemente la definitiva sottrazione dell'energia volontariamente.
Il Guru moriva spesso e i discepoli erano già abituati a queste situazioni, aveva già fatto capire che sarebbe stata la sua ultima uscita.

------------------------------------------------------
Self Realization Fellowship
http://www.yogananda.org/
http://www.altrogiornale.org/page.php?45
Vai ad inizio pagina

Kali

Messaggi 214

Spedito - 02/04/2009 :  19:28:23  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
si mukunda, in termini metafisici sicuramente è andata così, ma peccato che non siano stati fatti accertamenti clinici, avevo pensato anch'io ad un infarto
Vai ad inizio pagina

windrunner

Messaggi 24

Spedito - 03/04/2009 :  09:34:23  Mostra profilo  Visita l'homepage di windrunner  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Kali

si mukunda, in termini metafisici sicuramente è andata così, ma peccato che non siano stati fatti accertamenti clinici, avevo pensato anch'io ad un infarto



Durante la più alta forma di Samadhi, il respiro cessa così come il battito cardiaco. L'uscita finale è stata questa forma di Samadhi in forma "definitiva" quindi nè respiro nè cuore battevano più.

Infarto? Se le serve un termine "fisico" per spiegare la cessazione del battito cardiaco e la fa stare più tranquillo ...

Ma Gurudeva, allora, quanti infarti che ha avuto durante la sua vita!

Jai Guru!
Vai ad inizio pagina

Kali

Messaggi 214

Spedito - 03/04/2009 :  15:15:54  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da windrunner
Ma Gurudeva, allora, quanti infarti che ha avuto durante la sua vita!



quindi deduco che è stato un infarto "volontario", si è spento perchè ha deciso di morire esattamente in quel preciso momento, ha deciso di andarsene quel giorno in quel preciso istante, e non perchè è stato anche lui, come tutti, colto improvvisamente dalla morte, da un malore durante una conferenza...scusate l'obiettività...
Vai ad inizio pagina

Mukunda

Messaggi 1006

Spedito - 03/04/2009 :  16:28:47  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Non è stato un infarto, ha semplicemente spento i battiti sottraendo l'energia. Un infarto è causato (involontariamente) da condizioni degenerative di parti del cuore o altra condizione fisica difettosa...
Paramahansa Yogananda è andato via volontariamente senza alcun difetto fisico, tale evento è potuto accadere perchè il Guru aveva ragiunto il completo controllo sul piano fisico astrale e causale.

------------------------------------------------------
Self Realization Fellowship
http://www.yogananda.org/
http://www.altrogiornale.org/page.php?45
Vai ad inizio pagina

starkeeper

Italy
Messaggi 451

Spedito - 03/04/2009 :  17:00:23  Mostra profilo  Visita l'homepage di starkeeper  Rispondi allegando il testo
Sono d'accordo con Mukunda cmq ci può essere una causa fisica dovuta al karma che il Maestro ha preso dai suoi discepoli. Certo è solo una copertura ma anche altri maestri o santi come Rajarsi o Lahiri Mahasaya, prima di morire erano "ammalati" a causa del karma preso da altri che è stato la "copertura" per lasciare questo piano. Non so se mi sono spiegato. Cmq certo dire infarto non vuol dire nulla dato che giustamente nel samadhi il cuore cessa di battere. :P
Vai ad inizio pagina

giaggio

Messaggi 84

Spedito - 03/04/2009 :  17:50:02  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Citazione:
Originariamente inviato da Kali

Citazione:
Originariamente inviato da windrunner
Ma Gurudeva, allora, quanti infarti che ha avuto durante la sua vita!



quindi deduco che è stato un infarto "volontario", si è spento perchè ha deciso di morire esattamente in quel preciso momento, ha deciso di andarsene quel giorno in quel preciso istante, e non perchè è stato anche lui, come tutti, colto improvvisamente dalla morte, da un malore durante una conferenza...scusate l'obiettività...



Il Dr.Garrison è un autore e giornalista che durante il corso della sua carriera, ha vissuto a Los Angeles, London, Benares, Roma, Washinghton D.C. Un primo corrispondente di guerra per la Reuters ed editore di Religione e Scienze del Los Angeles Mirror, è anche autore di quattordici libri. Egli incontrò Paramahansa Yogananda nel 1937. La loro amicizia crebbe attraverso numerosi incontri negli anni successivi; il loro ultimo incontro avvenne negli ultimi tre giorni prima del Mahasamadhi di Paramahansaji nel 1952

La mia carriera mi tenne molto occupato, andai all'estero e vi furono anni in cui io e Yogananda non potemmmo vederci. Ma nel 1952, proprio pochi giorni prima del suo Samadhi finale, egli mi telefonò al giornale e disse: "sta per venire l'Ambasciatore dell'India. Noi avremo un pranzo, io voglio che tu sia presente." Io risposi: "Paramahansaji, io ho un impegno, non posso venire a quel tempo". Egli rispose: "Cancellalo. Fai qualsiasi cosa, ma devi venire. E vi fu qualcosa nel modo in cui lo disse - immediatamente lo sentii nella Sua voce. "Questa richiesta fu tremendamente importante".
Così io andai - nel momento che lo vidi, Egli mi disse: "Io desideravo dirti - arrivederci". Io fui confuso; stava per ritornare in India? Non realizzai ciò che significavano quelle parole - sino a pochi giorni dopo (Marzo 7) - la notte del banchetto per l'Ambasciatore al Biltmore Hotel. Cioè quando Egli trapassò - con l'India sulle sue labbra.
Noi giornalisti, come voi sapete, siamo molto scettici, forse ci viene dall'intervistare molti politici e predicatori! Molti giornalisti non sono preparati per incontrare un vero uomo spirituale. Ma con Yogananda, voi sapevate che questo uomo non era simile agli altri. Non importa ciò che io dico a voi di Lui. Questo non esprime Lui realmente. Se fosse altrimenti, non avrebbe dovuto essere ciò che fu.
Un mistico Indiano disse: "Io ho letto e non posso tradurre. Io ho udito una voce che non posso ripetere. "Coloro che non hanno sentito la Sua presenza, non possono mai realizzare ciò che significa. Non è possibile, non è importante, definire quella presenza, in parole, la cosa più importante è: "Lo avete esperimentato? Ha trasformato la vostra vita?"
Noi affrontiamo un profondo mistero che coinvolge questa esperienza personale - non solo una personale esperienza, ma una esperienza trascendentale, qualcosa fuori dal comune della nostra vita giornaliera. Quella personale esperienza spirituale è stata compresa molto poco dal mondo di oggi. Se voi incontrate nel vostro arco di vita, qualcuno come Yoganandaji, che possa darvi questa esperienza, anche per un fugace momento, voi avete avuto una vita gratificante
Anche se siete fisicamente, spazialmente, estraneo, quello non importa. Noi stiamo parlando di qualcosa che sta fuori del tempo.
Io non ho dubbi, cioè che qualcuno nella vostra organizzazione si applica e che medita onestamente e regolarmente - avrà l'esperienza che Paramahansa Yogananda è ancora qui - una presenza vivente - che permea tutta la sua società. Egli non fece tutto il lavoro di costruire la R.S.F. solo per lasciarlo quando il suo tempo su questa terra era terminato! Io sono sicuro che Egli è ancora qui e che per coloro che sono sensibili - Lo sentiranno. Non vi sono barriere ad una tale anima, come Egli è; non deve essere nel corpo. Certamente qualcuno che Lo conosce sa che questo è vero.
Io non posso pensare a qualcuno la cui memoria sarebbe stata più significativa per me. Egli è ed era unico ed irripetibile.


Vai ad inizio pagina

Kali

Messaggi 214

Spedito - 03/04/2009 :  18:02:40  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
ero ironico quando parlavo di infarto "volontario", spero sia come dite Voi, avete sempre una risposta a tutto, il Guru è volato via volontariamente lasciando a tutti la sintonia del contatto mentale e l'amore dentro al cuore di ognuno di noi (beato chi la trova), okay allora non mi rimane che dire...Jai Guru!
Vai ad inizio pagina

Mukunda

Messaggi 1006

Spedito - 03/04/2009 :  18:29:42  Mostra profilo  Rispondi allegando il testo
Caro Kaly, chiamalo con ardente intensità nella profonda meditazione e non ti scoraggiare se all’inizio non ti risponde !
Jai Guru


------------------------------------------------------
Self Realization Fellowship
http://www.yogananda.org/
http://www.altrogiornale.org/page.php?45
Vai ad inizio pagina
Pagina di 2 Discussione precedente Discussione Discussione successiva  
Pagina Successiva
 Nuova discussione  Partecipa alla discussione
 Versione stampabile
Vai a:
Il forum libero di www.Guruji.it © www.Guruji.it Vai ad inizio pagina
 Image Forums 2001 Snitz Forums 2000